Bollette gonfiate, restituiti 200mila euro ai consumatori di Roma e Lazio

May 24, 2009   //   by Francesco Soro   //   Media  //  No Comments

ROMA (24 maggio) – Duecentomila euro tornati nelle tasche dei consumatori di Roma e Lazio, in denaro contante o sotto forma di “storno” delle “bollette pazze” delle aziende telefoniche, solo nel mese di aprile.È il bilancio del mese di aprile dell’attività di conciliazione del Corecom (Comitato regionale per le comunicazioni) del Lazio, dallo scorso 27 ottobre presieduto da Francesco Soro. I contenziosi, molto frequenti, riguardano soprattutto tariffe non chiare, servizi attivati inavvertitamente e non richiesti (che pesano per centinaia di euro sulle bollette), condizioni contrattuali eccessivamente onerose. A volte si tratta di cifre considerevoli, altre di poche decine di euro, che difficilmente porterebbero un utente di una compagnia telefonica ad andare in giudizio contro una “bolletta gonfiata”.

Il Corecom è organo funzionale dell’Autorità garante delle comunicazioni e svolge attività consultiva per la Regione. Ma sua funzione più rilevante, per i cittadini, sono i tavoli di conciliazione con le aziende di telecomunicazione – telefonia fissa, mobile e internet – che consentono agli utenti di risolvere problemi di “bollette gonfiate” senza passare per le aule di tribunale. «Il confronto tra i primi 4 mesi del 2008 e quelli del 2009 rivela che abbiamo incrementato del 61,4 per cento il numero di udienze effettuate (2688 contro 1664) – spiega Soro – Inoltre è aumentata del 11 per cento la percentuale delle conciliazioni andate a buon fine, il tempo di attesa tra la data di presentazione dell’istanza e quello di svolgimento dell’udienza è quasi dimezzato, dai 12 mesi del dicembre 2008 ai 6-7 mesi di chi presenta oggi l’istanza». Con l’obiettivo, aggiunge il presidente del Corecom, di arrivare a quattro mesi entro novembre, allo scadere del primo anno di presidenza.

La velocizzazione delle procedure si snoda su vari fronti: «Dallo scorso 7 gennaio Abbiamo aumentato i tavoli di conciliazione da 3 a 5 – sottolinea Soro – A partire da luglio istituiremo le sezioni stralcio con il compito di smaltire il contenzioso pregresso». Ma come si attiva la procedura di conciliazione? La domanda (il cui modulo può essere scaricato dal sito web del comitato) deve essere inoltrata a Corecom Lazio, via Lucrezio Caro 67, 00193 Roma. Può essere recapitata a mano, tramite raccomandata con avviso di riscossione o via fax, al numero 06/3244426. L’istanza è gratuita e il verbale di conciliazione emesso dal Corecom è immediatamente esecutivo (fermo restando la possibilità di fare appello all’Autorità delle comunicazioni).

«L’utilizzo della conciliazione si sta incrementando molto negli ultimi anni – dice Soro – E abbiamo registrato con piacere un netto cambio di atteggiamento di Telecom, grazie anche alla nostra moral suasion, con un modello che adesso è molto più portato alla conciliazione. Esiste una criticità con il gruppo Vodafone che ha una gestione poco fluida della problematica delle riattivazioni immediate di linea». Secondo il presidente di Corecom, «l’utilizzo di questa procedura aumenterà ancora nei prossimi anni, quando sarà più conosciuto: la conciliazione permette di risparmiare tempo e soldi, potendo così rivalersi anche per danni economicamente non molto rilevanti».

Fonte: Il Messaggero

Comments are closed.

Corecom Lazio: Bilancio di mandato 2008-2013

Il progetto Next-TV

Archivio

Le mie conversazioni su Twitter

fsorofsoro: Rendo merito a @rafbarberio: 4 anni fa mi consiglio' di puntare su cybersicurezza. Scelsi social tv e crossmediale. Aveva ragione anche lui.
58 months ago
fsorofsoro: @lcolda credo abbia fatto suo il progetto di @PaoloGentiloni / @ignaziomarino
58 months ago
fsorofsoro: La tv pubblica olandese lancia un servizio streaming in diretta TV e radio, offrendo l'intero bouquet di canali over-the-top su piu' devices
58 months ago
fsorofsoro: @marcoregni: a dir poco "geniali" :), ma per quel poco che l'ho incrociata si é sempre occupata di quei temi / @IsabellaRauti
58 months ago